IL “CORAGGIO DI DIDONE” NEL GIORNALISMO DI ADELE CAMBRIA

Autores/as

  • Alessandra Trevisan Università Ca' Foscari di Venezia

DOI:

https://doi.org/10.12795/ricl.v0i22.8973

Resumen

L’esperienza di scrittura di Adele Cambria si è legata al femminismo italiano a partire dalla partecipazione al gruppo romano di Rivolta femminile nel 1970. Dopo Didone uscì nel 1973, anno in cui dirigeva EFFE; farà parte della redazione di Quotidiano donna (1981) e quindi di Minerva: l’altra metà dell’informazione (dal 1986) e Noi Donne (anni ’80-’90). Questo contributo intende evidenziare la pienezza del suo pensiero nel segno di un giornalismo d’impegno.

Palabras clave: Adele Cambria, periodismo, feminismo, feminismo italiano, genealogías feministas.

 

"DIDO'S COURAGE" IN ADELE CAMBRIA'S JOURNALISM

Adele Cambria's experience as a writer is linked to Italian Feminism since she joined the Rivolta femminile group in 1970. Dopo Didone appears on 1973, the same year she was leading EFFE. She was also part of the board team of Quotidiano donna (1981), later of Minerva: l’altra metà dell’informazione (since 1986) and Noi Donne (80's-90's). This paper aims to highlight the fullness and complexity of ther thoughts for the sake of a committed journalism.

 Keywords: Adele Cambria, journalism, feminism, Italian feminism, feminist genealogies.

Descargas

Los datos de descargas todavía no están disponibles.

Biografía del autor/a

Alessandra Trevisan, Università Ca' Foscari di Venezia

dottoranda XXXII°

Citas

Cambria, A., Dopo Didone, Roma, Cooperativa prove 10, 1973.

Cambria, A., Colombo, D., “aborto: non lo fo per piacer mio. La posizione di effe”, EFFE, novembre 19732.

Cambria, A., “salario alle casalinghe”, EFFE, marzo 1974.

Cambria, A., “sarà imperfetto ma deve sopravvivere”, EFFE, aprile 1974.

Cambria, A., in AA. VV., La parola elettorale, Roma, Edizioni delle donne, 1976.

Cambria, A., “Le confidenze si fanno romanzo”, Quotidiano donna, 17 aprile 1981.

Cambria, A., “Ragionieri della lotta armata o eroi romantici”, Quotidiano donna, 18 ottobre 19812.

Cambria, A., “Ma la rivoluzione è un’altra”, Noi Donne, aprile 1993.

Cambria, A., “La volgarità e la dea”, Noi Donne, dicembre 1995.

Cambria, A., “senza femminismo mi sarei suicidata”, Marzullo, G. (a cura di), Sottovoce, Rai, 1997.

Crispin, J., Perché non sono femminista, Roma, SUR, 2018.

Macciocchi, P., “E le donne invece…”, 8 Marzo: qualche novità, Minerva: l’altra metà dell’informazione, 3 marzo 1990.

Righi, A., “Non ci sono risposte compagno Gramsci... non ancora alle tue domande.” Soggettività e differenza sessuale: un dialogo tra Adele Cambria e Antonio Gramsci, Carte Italiane, 2 (4), 2008.

Sapienza, G., “Viva la seconda giovinezza!”, A. Cambria, G. Della Giusta, M. Ferrari Occhionero, F. Nocerino, M. Zongoli (a cura di), 50 anni: la tappa del top?, Minerva: l’altra metà dell’informazione, 4 (1/2), gennaio-febbraio 1987.

Trevisan, A., “Goliarda Sapienza atipica “giornalista militante”, ITALIANISTICA DEBRECENIENSIS, 24 (2018), pp. 198-214.

Trevisan, A., “«Bisogna che ci vogliamo un po’ bene». Anna Maria Ortese e la casa editrice Pellicanolibri di Beppe Costa, con un carteggio d’autrice”, DEP. DEPORTATE, ESULI, PROFUGHE, 39 (2019), pp. 15-30.

Publicado

2019-08-12

Número

Sección

Artículos italiano