La Metafisica dello Sguardo. Dai Siciliani agli Stilnovisti.

Autores/as

  • Renato Ventura

Palabras clave:

DANTE – IACOPO DA LENTINI – GUITTONE D’AREZZO – GUIDO GUINIZELLI – GUIDO CAVALCANTI - LETTERATURA ITALIANA – TRECENTO – POESIA – SGUARDO – VERBA VIDENDI – AMOR CORTESE – DONNA ANGELO

Resumen

Il presente saggio intende analizzare il topos dello sguardo a partire dalla Scuola Siciliana per arrivare al Dolce Stilnovo e la sua metamorfosi da elemento fisico ad elemento metafisico. Il topos dello sguardo, da sempre presente nella letteratura (come si vedrà, la dinamica dello sguardo legata all’innamoramento è presente fin dall’antica Grecia), viene utilizzato dalla Scuola Siciliana quale elemento fisico dell’atto del guardare e quindi innescar eil meccanismo d’amore. Nel Dolce Stilnovo assume invece valenza metafisico, un ruolo chiave per la poetica della donna – angelo e quello che essa rappresenta per gli stilnovisti: una connessione con il divino, una connessione con Dio.

Descargas

Los datos de descargas todavía no están disponibles.

Descargas

Publicado

2021-04-17

Cómo citar

Ventura, R. (2021). La Metafisica dello Sguardo. Dai Siciliani agli Stilnovisti. Futhark. Revista De Investigación Y Cultura, (5). Recuperado a partir de https://revistascientificas.us.es/index.php/futhark/article/view/15888

Número

Sección

Artículos
Visualizaciones
  • Resumen 133
  • pdf 749